Bancali epal: sostenibilità ed efficienza

Per stoccare le merci nei depositi e nei magazzini, in tutto il mondo si usano i bancali, detti anche pallet. Il  bancale, è fatto di legno e serve sia a trasportare grandi quantità di prodotti sia a tenere queste grandi quantità di merce staccata dal pavimento quando viene scaricata e in questo modo può essere conservata nei magazzini in maniera sicura anche per lunghi periodi.

Si stima che in circolazione ci siano oltre 450 milioni di bancali e di questi 20 milioni sono bancali epal. Cosa significa epal? Epal è un marchio che definisce il sistema di interscambio di bancali riutilizzabili più diffuso in Europa.

Epal è acronimo di European Pallet Association e nasce nel 1991. È un’organizzazione che riunisce i produttori e i riparatori licenziatari di bancali epal: l’associazione di fatto controlla che i bancali epal immessi sul mercato rispondano a dei criteri di sicurezza e qualità, e lo fa grazie ad un sistema di controlli svolto da un ente terzo indipendente.

Ribo Pallets srl è una società che si è specializzata nella produzione e nella riparazione di bancali epal in legno.

Ribo Pallets srl, essendo omologata per la riparazione e commercializzazione del bancali, rispetta i criteri di riutilizzo e riciclo degli imballaggi secondo le recenti normative ambientali europee. Garantisce che l’ambiente di lavoro sia sicuro, e che la qualità del parco pallet sia controllata. I prodotti spediti con bancali epal possono quindi senza problemi essere stoccati e conservati anche a lungo nei magazzini.

Ribo Pallets srl per riciclare e commercializzare i bancali, prima si occupa del ritiro dei pallets usati e rotti, poi li ripristina e li rimette in commercio.

È importante controllare che i bancali epal siano certificati, perché se contraffatti possono avere delle notevoli carenze strutturali e di qualità che mettono a rischio la sicurezza della merce, il trasporto e soprattutto la qualità delle merci stoccate.